Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Natale è...la Vita buona - Voci dal silenzio

(29 Dicembre 2019)

Il 29 dicembre, alle ore 18:30, presso il Teatro chiesa Villaggio Ruffini, sarà proiettato il docu-film "Voci dal silenzio".

"E Natale ogni volta che permetti a Dio di amare gli altri attraverso di te" (Madre Teresa di Calcutta).

“Quando la mente è a disagio, Signore, parla meglio colui che meglio tace.” (da “La vita è sogno” - Pedro Calderòn de La Barca).

Fulcro centrale delle 3 repliche di “Natale è…la Vita buona” la proiezione e il dibattito del docu-film “Voci dal silenzio”, di Joshua Wahlen e Alessandro Seidita.

Proiezione del film sugli eremiti d’Italia “Voci dal silenzio”, candidato lista documentari ai David Di Donatello 2020, alla presenza degli autori/registi Joshua Wahlen e Alessandro Seidita - Dibattito finale tra gli autori e il pubblico.

Nelle 3 repliche si alterneranno diversi relatori, oltre ai registi, prestigiose personalità rappresentanti del mondo culturale e religioso: da S.E.R. Monsignore Corrado Lorefice al
Prof. Salvatore Lo Bue; dalla giornalista delle Edizioni Paoline Suor Fernanda Di Monte, esperta sulla letteratura dei migranti al direttore del C.S.C. Centro Sperimentale Cinematografico Cantieri della Zisa, Ivan Scinardo.

Allieterà il pubblico il giovane cantautore Chris Obei, voce chitarra e percussioni, in “Non siamo pesci”.


L’idea progettuale di Aida Satta Flores parte da un concetto, di profonda armonia con i Natale, che spazia dagli ABISSI, da cui si è salvato il giovane cantautore Nigeriano Chris Obei, che propone il concerto un-plugged “Non siamo pesci”, alle VETTE, scenari in cui si sono imbattuti Joshua Wahlen e Alessandro Seidita per le riprese del docu-film “Voci dal silenzio”.

L’argomento “Natale”, che nella tradizione e religione Cristiana, è legato alla nascita del Redentore, diventa, nel progetto proposto, argomento indispensabile per un vivere civile, di Pace, Fratellanza, Condivisione, Accoglienza del diverso, Amore.

L’armonia del Natale si respira in ogni attimo della manifestazione: dal giovane Nigeriano, Chris Obhei, a tutti gli effetti naturalizzato “Palermitano” che, salvatosi da un barcone del mare, iniziò a frequentare il Conservatorio di città, amando da subito, ricantandole, la canzoni di Rosa Balistreri (un Africano che canta in Siciliano), ai contributi audio-video dei più inediti, ascetici, filosofi e religiosi eremiti d’Italia, del pluri-premiato docu-film “Voci dal silenzio”, ideato pensato girato da due giovani registi Palermitani di nascita.

Frutto di un impegnativo viaggio dei due autori, Joshua Wahlen e Alessandro Seidita, lungo la penisola italiana, il documentario raccoglie al suo interno le storie dei nuovi eremiti Italiani.

Le loro testimonianze, costruite nel silenzio e nel raccoglimento, diventano un invito a prendere coscienza della responsabilità che abbiamo nei confronti degli altri, di noi stessi e della natura circostante, suggerendo nuove strade e nuovi modi di abitare il mondo.

Al termine della proiezione i registi incontreranno il pubblico, in un dibattito che, nelle oltre 200 repliche in tutta Italia, si è sempre mostrato ricco di spunti di riflessione sulle sorti dell’umanità, coinvolgendo sempre, con grande empatia, i fruitori presenti.

Vincitore della call Life indetta da Infinity, premiato al “Concorso Internazionale Vittorio De Seta”, “Premio d’eccellenza al Festival of Visual Cultures Prospe(c)tiva B.r.i.o.”, presentato in anteprima alla XXI edizione del “CinemAmbiente” di Torino, Voci dal silenzio è entrato in pochi mesi a far parte delle selezioni ufficiali di numerosi festival cinematografici nazionali e internazionali, tra i quali il “Branson International Film Festival” in Missouri (USA), il “Festival International de Cinéma et mémoire commune” di Nador (Marocco), il “Diorama International Film Festival” in India, la “Mostra Internazionale del Documentario Etnografico” di Monselice.

Candidato nella sezione documentari al David di Donatello 2020”. Il documentario, realizzato attraverso due campagne di crowdfunding di successo, vede tra le altre le collaborazioni della Film Commission Piemonte Torino, di Infinity, PdB, Terra Nuova Edizione, Italia che Cambia e Arte Senza Fine.

"Ogni eremita è un mondo a sé. C’è chi è mosso da una fede cristiana, musulmana o buddista, chi dagli insegnamenti delle sacre scritture, dei maestri, dei profeti, chi invece da valori laici. C’è ancora, tra loro, chi ha cercato di elevarsi e chi invece ha scavato nelle profondità dell’animo e della psiche.

Abisso e vetta, a nostro avviso, delimitano l’ambito di un’investigazione infinita poiché rivolta a una meta che appare irraggiungibile: l’ascesi. Eppure la scelta del vivere in solitudine resta, agli occhi dei più, una decisione enigmatica e controversa, se non incomprensibile.

Da qui l’idea di sviluppare un’opera visiva che possa diventare un ponte e condurre lo spettatore dal mormorio mondano a quel silenzio a noi ignoto, intriso di spiritualità, di cui è pervasa la vita ascetica".

IL DOCUMENTARIO
Viaggiamo per vie solitarie, spesso inospitali, in eremi distanti dalle voci del mondo, all’interno di luoghi caratterizzati dal silenzio e dal raccoglimento. Riprendiamo il rapporto con la solitudine, il silenzio, i riti quotidiani, la preghiera, le esperienze estatiche. Ci immergiamo all’interno delle singole storie, raccontandone il passato, la vocazione, i conflitti e le battaglie.

Tutto ciò con l’obiettivo di partecipare a un dialogo tra le varie tradizioni, poiché l’eremita, nella sua ricerca sempre autentica e originale, è per noi esempio d’unione e fusione delle diverse esperienze religiose. Il documentario ritrova così il suo vero “oggetto di ricerca” nella mistica, intesa come dialogo diretto tra uomo e Dio, una comunicazione altra, non verbale, non razionalizzabile , cuore unico e pulsante di ogni tradizione, philosophia perennis.

"Un viaggio lungo la penisola italiana per raccontare l'esperienza eremitica. Storie di uomini e di donne che cercano di recuperare il senso profondo di sé e della vita attraverso un percorso intimo e solitario”. A partire dalla testimonianza degli stessi eremiti, Voci dal Silenzio sviluppa un discorso corale sull’ esperienza ascetica, offrendo molteplici spunti di riflessione sulla natura umana, sulle insidie del mondo contemporaneo e sui rapporti che l’anacoreta, e più in generale l’uomo, tesse con il divino.

L’ INGRESSO E’LIBERO E SU INVITI, FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

Evento finanziato dal Comune di Palermo nell'ambito della Manifestazione di Interesse per la realizzazione di iniziative culturali ed Eventi per le Festività Natalizie 2019.

mappa
foto foto foto foto