Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Un'idea di infanzia - Libri, bambini e altra letteratura

(08 Gennaio 2020)

Nell'ambito del percorso di avvicinamento all’undicesima edizione di “Una Marina di libri” che si svolgerà a Palermo dal 4 al 7 giugno 2020, l'8 gennaio, alle ore 17:00, nella chiesa di Sant’Euno e San Giuliano Nadia Terranova presenterà "Un'idea di infanzia - Libri, bambini e altra letteratura".

Il libro raccoglie alcuni articoli pubblicati da «Il Foglio», «La Repubblica», «Robinson» a firma di Nadia Terranova, tra le autrici più in vista delle nuove generazioni, che ha fatto della letteratura per ragazzi l'oggetto principale della sua scrittura e della sua attenzione critica.

Pinocchio, l'adolescenza, il male e le figure nei libri; Maurice Sendak e Suzy Lee, Vanna Vinci e Franco Matticchio: il libro va oltre le questioni affrontate di volta in volta, offrendoci una precisa idea di infanzia che va di pari passo a una altrettanto precisa idea di letteratura.

“Un mare di storie” è un progetto di promozione alla lettura promosso dall’Ics Amari -Roncalli -Ferrara, in collaborazione con Dudi - libreria per bambini e ragazzi - e CCN Piazza Marina & dintorni con il sostegno di MiBACT e SIAE all’interno dell’iniziativa “Per chi crea”, che coinvolge circa 200 studenti dai 5 ai 13 anni.

A partire dalla lettura di testi narrativi che abbiano come filo conduttore il mare – emblema letterario del viaggio -, da gennaio a maggio gli studenti di sei classi guidati da Gisella Vitrano, Serena Ganci e Beatrice Gozzo trasporranno ciascun testo in un'altra forma letteraria: da un romanzo a una canzone, a un testo teatrale, a una graphic novel.

Il risultato dei lavori sarà pubblicato e poi presentato a Palermo a giugno 2020 per l’XI edizione del festival Una marina di libri.

La scelta del tema “il mare” non è casuale: elemento naturale che ha affascinato gli scrittori di tutti i tempi, strettamente connesso al topos del viaggio, solcato da eroi e santi, legato a miti e leggende, oggi raccontare il mare significa anche riflettere sulle tragedie delle migrazioni, sui diritti negati di chi decide di attraversare il Mediterraneo, sfuggendo a guerre, ingiustizia sociale, dittatura o povertà, e in mezzo al mare spesso trova tristemente la morte.

Il progetto prevede anche visite a festival, librerie, biblioteche e case editrici, la partecipazione a spettacoli teatrali, il potenziamento della biblioteca scolastica e un ciclo di incontri con gli autori aperti alla cittadinanza: dopo Nadia Terranova il calendario degli incontri con gli autori proseguirà con Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso (a febbraio), Giuseppe Catozzella (a marzo), Carola Susani (ad aprile).

L'ingresso è libero. Sarà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti i docenti intervenuti.

mappa
foto