Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Schubert, Mozart e Mahler al Politeama

(dal 13 Marzo 2015 al 14 Marzo 2015)

Schubert, Mozart e Mahler per il concerto diretto da Yannick Paget con la partecipazione del soprano Anna Maria Stella Pansini Il sedicesimo concerto della 56^ Stagione Sinfonica dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, avrà luogo al Politeama Garibaldi venerdì 13 marzo alle ore 21,15 (turno serale) e sabato 14 marzo alle ore 17,30 (turno pomeridiano). Con la direzione di Yannick Paget e la partecipazione del soprano Anna Maria Stella Pansini verranno eseguite musiche di Schubert, Mozart e Mahler. Webern sentiva un profondo legame con Schubert, del quale aveva già trascritto sia Lieder che movimenti di sonata, quando nel 1931 decise di orchestrare queste Sei danze tedesche D 820 composte nel 1824, ma pubblicate postume. Un certo sentimento di nostalgia sembra trasparire da questi brevi brani in cui aggraziate movenze del Ländler austriaco vengono accentuate dall'orchestrazione di Webern impostata su una ricerca della chiarezza timbrica che valorizza i vari strumenti dell'orchestra. L'aria Deh vieni non tardar è una delle pagine certamente più belle dell'opera mozartiana Le Nozze di Figaro per il carattere evocativo e cullante della sua musica che accompagna il testo nel quale Susanna provoca il suo sposo, Figaro, facendogli credere di essere in attesa del suo presunto amante, il Conte di Almaviva. Ritenuta un autentico capolavoro, l'aria da concerto Ch'io mi scordi di te? ... Non temer, amato bene fu composta da Mozart, su un testo attribuito a Lorenzo Da Ponte, nel 1786 per il soprano Nancy Storace che lo stesso compositore accompagnò al pianoforte obbligato il 23 febbraio 1787. Indicata dalla critica come la composizione che chiude il ciclo delle Wunderhorn-Symphonien, al cui mondo è legata per la presenza del Lied Das himmlische Leben (La vita celeste) composto nel 1892 e tratto proprio dal Des Knaben Wunderhorn (Il corno magico del fanciullo), la Quarta sinfonia, intitolata in origine Symphonie Humoreske in riferimento alla gaiezza della Gaia scienza di Nietszche, fu il risultato di un lungo processo di maturazione compositiva di Gustav Mahler. La Sinfonia, composta tra il 1899 e il 1900, non ottenne però il successo sperato alla prima esecuzione avvenuta il 25 novembre 1901 sotto la direzione dell'autore; fu, infatti, clamorosamente fischiata salvo poi ad affermarsi come uno dei lavori più eseguiti di Mahler già sin dalle successive esecuzioni a Berlino e a Vienna, delle quali l'ultima ebbe luogo il 12 gennaio 1902. -biglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it Note biografiche Yannick Paget, direttore Formatosi in Francia e stabilitosi in Giappone dal 2004, Yannick Paget è un eclettico musicista francese che si è affermato come direttore d'orchestra e compositore. Ha iniziato i suoi studi come pianista e percussionista con Claude Ferrier presso le Percussions di Strasburgo nonché con Frédéric Macarez e Alain Louvier presso il Conservatorio di Parigi , diplomandosi nel 2000 dopo aver studiato con Michel Cerutti (Ensemble Intercontemporain). Ha suonato regolarmente con la Filarmonica di Radio France, Capitol di Tolosa, l'Ensemble Intercontemporain e le orchestre Lamoureux, Colonne e Pasdeloup. Show/Hide Repeat Contemporaneamente ha iniziato a dirigere come assistente di Marek Yanowski presso l'Orchestre Français des Jeunes per sei anni. Nel 1999 ha frequentato la classe per direzione d'orchestra del Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi condotta da Janos Furst ed ha studiato, nello stesso tempo, nella classe di Niel Thomson al Royal College di Londra. Dal 1995 al 2005 è stato il direttore musicale del Coro e dell'Orchestra Oya Kephale. Nel 1996 ha fondato l'Alma Symphony Orchestra composta da giovani diplomati del Conservatorio di Parigi. Come direttore e percussionista ha lavorato con l'Ensemble Cairn fondato dal compositore Jérôme Combier. Show/Hide Repeat Dal 2001 al 2004 è stato assistente di Yutaka Sado ai Concerts Lamoureux e nel 2004 si è stabilito in Giappone come direttore associato della Hyogo Performing Art Center Orchestra con la quale ha eseguito numerosi concerti ed opere liriche. Nel 2008 è diventato direttore musicale dell'Orchestra Kyoiku University di Osaka effettuando, altresì, corsi di direzione orchestra e master classes. Nel 2009 ha debuttato con l'Orchestra Picardy e l'Orchestra della Suisse Romande nonché è stato direttore assistente di Kristjan Jarvi presso la Rundfunkorchester di Monaco. Nel 2010, dopo aver diretto la Kansai City Philarmonic Orchestra, ne è divenuto il primo direttore ospite. Anna Maria Stella Pansini, soprano Diplomata in canto e in pianoforte presso il Conservatorio di Musica 'N. Piccinni' di Bari, si è perfezionata con K.Ricciarelli, M.Trombetta, C.Fusco, A.Vandi, L.Cuberli, R. Kettelson, M° M.Arena. Ha frequentato con esito positivo l'Accademia di Alto Perfezionamento per cantanti lirici del repertorio Pucciniano 'Il teatro di Giacomo Puccini' con la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago, debuttando in Suor Angelica nel ruolo del titolo sotto la direzione di V. Galli, presso l'Auditorium del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago e presso il Teatro Excelsior di Empoli. Recentemente ha frequentato l'Accademia di Alto Perfezionamento per Cantanti Lirici (marzo- giugno 2014) presso la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago (docenti: M.Carosi, R.Panerai, G.Casolla, D.Dessì) e si è perfezionata con il soprano Ines Salazar. Premiata in numerosi concorsi lirici internazionali, ha ricoperto numerosi ruoli di soprano presso importanti teatri italiani. Si è dedicata, altresì, anche nel repertorio sacro ed ha inciso lieder di Viktor Ullmann, Carlo S. Taube, Gideon Klein, Ludmila Peskarova e Robert Lannoy e brani di Walter Lindembaum e Adolf Strauss. È stata inoltre in Giuria nel I Concorso Internazionale di Canto lirico 'Federico II', presieduto dal M° Maurizio Arena e al fianco di Ines Salazar e Dieter Kaegi.

foto foto