Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

'2 ruote contro la mafia'

(19 Luglio 2015)

L'associazione A.S.D. 'Le pantere della Polizia- Bike' al fine di commemorare e onorare il Giudice Paolo Borsellino e i 5 Agenti della Scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, il 19 Luglio 2015, ha indetto una manifestazione sportiva non agonistica, aperta a tutta la cittadinanza, denominata '2 Ruote contro la mafia'. Il fine dell'associazione, č mantenere vivo nella memoria della societą civile e di quanti quotidianamente lottano per affermare legalitą e giustizia contro la delinquenza e ogni forma di prevaricazione mafiosa, il ricordo di coloro che si sono immolati per l'affermazione della libertą e della legalitą. I sopra elencati, sono divenuti, unitamente a tutti i caduti nell'adempimento del loro dovere, simbolo di rinascita per i giovani e le persone oneste di buona volontą. Il programma sarą il seguente: - ore 15.00 concentramento presso il piazzale interno della Caserma della Polizia di Stato 'Pietro Lungaro', Via Agostino Catalano 24, (ex Corso Pisani) . (Gli Amici dell'associazione 'Palermonotteinbici', partiranno alle ore 14.30 da Piazza Castelnuovo per raggiungere alle ore 15.00 la Caserma 'P. Lungaro'.) - ore 15.30 partenza dalla Caserma 'P. Lungaro', in bicicletta, per giungere in Via M. D'Amelio, luogo della strage, dove deporremo una corona di fiori. Osservare un minuto di silenzio alle ore 16.58 ora in cui esplose la 126 imbottita di tritolo. Dopo la commemorazione che avverrą in presenza delle autoritą e del picchetto della Polizia di Stato, solo con coloro che sono in possesso di adeguato allenamento, proseguiremo per il Santuario di Monte Pellegrino, sempre in bicicletta, dove riceveremo la Benedizione del Reggente del Santuario, Padre Gaetano Ceravolo. Il percorso stradale che il corteo composto da ciclisti percorrerą, sarą il seguente: Via Agostino Catalano, Corso Pietro Pisani, Piazza Indipendenza, Via Matteo Bonello, Via Papireto, Piazza Vittorio Emanuele Orlando - breve sosta dinanzi il palazzo di Giustizia- Via N. Turrisi, Via Villa Filippina, Piazza Amendola, Via Paternostro, Piazza Ruggero Settimo, Via Emerico Amari, Via Roma, Piazza Sturzo, Via Puglisi, Via Isidoro Carini - breve sosta davanti la lapide del Generale/Prefetto Carlo Alberto Dalla Chiesa, Via Pasquale Calvi, Via E. Albanese, Vicolo Ucciardone, - breve sosta davanti l'ingresso dall'aula bunker - Via Remo Sandron, Via Duca della Verdura, Via Marchese di Villabianca, Via G. Alessi, Via Dell'Autonomia Siciliana, Via Mariano D'Amelio. Sosta per la deposizione della corona di fiori e minuto di silenzio. Riprenderemo la pedalata percorrendo Via Autonomia Siciliana- direzione Fiera del Mediterraneo- Via Generale Cascino, salita per monte Pellegrino, breve sosta al Santuario per Benedizione del Parroco. Discesa dalla strada lato Palermo, Via Imperatore Federico, Piazza Leoni, Via Dell'Artigliere e il corteo terminerą la manifestazione a Piazza Vittorio Veneto. Possono partecipare tutte le persone di qualsiasi etą e sesso, con qualsivoglia tipologia di bicicletta. Si raccomanda: bicicletta in ottime condizioni meccaniche, casco, camera d'aria di riserva o bomboletta gonfia e ripara per eventuali forature, rispetto del CdS, scorta di acqua. Non sono ammessi nella maniera pił assoluta, biciclette che trasportano impianti per la diffusione sonora (musica). Il servizio di viabilitą e sicurezza, sarą curato dalla Polizia Di Stato, dalla Polizia Municipale di Palermo, dal club motociclistico 'Mediterraneo' di Palermo, dai volontari di 'palermonotteinbici' e ovviamente dai soci delle Pantere della Polizia. L'organizzazione non si assume alcuna responsabilitą civile o penale per incidenti o infortuni durante la manifestazione. Ognuno partecipa sotto la propria responsabilitą. Coloro che sono gią tesserati presso una Federazione ciclistica o ente di promozione sportiva, per eventuali infortuni, saranno coperti dalla polizza assicurativa prevista dalla legge.