Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Concerto del quartetto Les Quatuor per UniverCittà

(16 Luglio 2015)

In occasione della VII edizione di UniverCittà Prize, Onore al talento e al merito (programma nato nel 2009 e promosso dall'Ateneo di Palermo con l'intento di collegare, con fecondo nesso di reciprocità, la proposta culturale dell'Università di Palermo con le realtà e le proposte delle arti, delle professioni, dell'associazionismo e della vita pubblica della nostra Città, giovedì 16 luglio alle ore 21, presso il Cortile dello Steri, si esibirà il quartetto Les Quatuor composto da Luciano Saladino, violino; Carlo Butera, chitarra manouche; Roberto Gervasi, fisarmonica e Giuseppe D'Amico, contrabasso. Il quartetto Le Quatuor composto da Luciano Saladino, violino; Carlo Butera, chitarra manouche; Roberto Gervasi, fisarmonica e Giuseppe D'Amico, contrabbasso si esibirà giovedì 16 luglio alle ore 21, presso il Cortile dello Steri in occasione della VII^ edizione di UniverCittà Prize, Onore al talento e al merito. Da un idea di Luciano Saladino, violinista dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, nasce Le Quatour. una formazione pura di swing manouche. L'idea nasce quasi per gioco ma la grande passione verso il genere manouche poi fa il resto, coniugando la grande esperienza dei musicisti che, dopo prestigiose collaborazioni jazz e swing (S.Bollani, E.Rava, G. Barbier, A.Debarre), riescono a fondere e mischiare con originalità il loro spiccato gusto musicale verso il genere già reso famoso grazie a Django Reinhardt. Il programma della serata é imperniato, infatti, sulle musiche del compositore belga Django Reinhard, primo grande chitarrista jazz europeo, che, dalla disgrazia che segnò la sua vita d'uomo e musicista, seppe trarre stimolo per rinnovare il suo amore per la musica e tramandare un nuovo stile che si affermò in tutto il mondo. Aveva appena 8 anni, infatti, quando fu coinvolto in un terribile incendio nel quale perse l'uso del mignolo e dell'anulare della mano sinistra. Reinhardt, già molto abile ai tempi con il banjo, si inventò quindi una nuova e rivoluzionaria tecnica utilizzando solo l'indice e il medio della mano sinistra, diventando così un virtuoso dello strumento oltre colui che per primo rese possibile l'unione tra l'antica tradizione musicale zingara del ceppo dei Manouches e il jazz americano. I brani di Django Reinhard che verranno eseguiti: Indifférence, It had to be you, It's only a paper moon, I've found a new baby,J'attendrai, After you've gone, Anniversary song, Avalon, Bei dir war immer so schön, Bei mir bist du schön Belleville, China boy, Clair de lune, Confessin', Coquette, Djangology, Douce ambiance, Hungaria, I'll see you in my dream, Daphné , Minor Swing , Dark eyes. I biglietti (euro 10,00 intero e euro 5 studenti Unipa) sono in vendita presso il botteghino del Politeama (tel.091 6072532 biglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it) ed un'ora prima dell'esecuzione del concerto presso il botteghino situato all'ingresso del Complesso Monumentale dello Steri.

mappa
foto