Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

'Nuove musiche' al Teatro Massimo

(01 Dicembre 2015)

Nuove musiche. Si chiama così il Festival promosso dal Teatro Massimo di Palermo, in collaborazione con numerose istituzioni e realtà culturali, che prende il via il prossimo 21 novembre per concludersi il primo dicembre. Nuove musiche, in ideale collegamento con quelle Settimane Internazionali Nuova Musica che, negli anni Sessanta, resero Palermo protagonista del dibattito musicale e culturale. Ma nuove anche perché propongono al pubblico brani recentissimi - alcuni dei quali commissionati nell'occasione dal Teatro Massimo - o interpretazioni che ribaltano ogni attesa, seguendo il filo di una contemporaneità sorprendente e mai scontata. Dieci appuntamenti che tessono Oriente e Occidente, che vedono tra i protagonisti il cantore del venerabile Dalai Lama Ngawang Tashi Bapu; Vladimir Luxuria per Chansons de Bilitis di Debussy; Cabaret Contemporain che interpreta Kraftwerk con strumenti tradizionali, e che propongono musiche che raccontano tutto il Novecento, da Luigi Nono a Sofia Gubaidulina, da Steve Reich a Salvatore Sciarrino. Il Festival, giunto alla seconda edizione, è organizzato dal Teatro Massimo in collaborazione con l'Università di Palermo, il Conservatorio 'V. Bellini' di Palermo, il Conservatorio 'A. Scontrino' di Trapani, l'Ambasciata di Francia in Italia, l'Institut Français, l'Accademia di Belle Arti di Palermo, la Gaîté Lyrique di Parigi, e vede la partecipazione degli artisti dell'Orchestra, del Coro, del Corpo di ballo e del Coro di voci bianche del Teatro Massimo. Martedì 1 dicembre alle 20.30, nel foyer del Teatro Massimo, 'Afrodite', un programma che parte dalla sensualità della Francia di fine Ottocento di Debussy, con le Chansons de Bilitis su testi di Pierre Louys, per arrivare fino ai giorni nostri, con Aphrodite di Giorgio Battistelli che racconta le sofferenze amorose della cortigiana Criside nell'Alessandria del periodo ellenistico, e La via del Sexo di Nino Gennaro, del quale ricorre nel 2015 il ventennale della morte. Interprete ideale di questi personaggi che si muovono sempre in una dimensione ambigua e piena di suggestioni, audace e insinuante ma che non si sottrae all'impegno civile, è Vladimir Luxuria, che per La via del Sexo dialogherà con l'attore e regista Massimo Verdastro 1 Dicembre 2015 ore 20.30 Foyer AFRODITE Claude Debussy Chansons de Bilitis Giorgio Battistelli Aphrodite Nino Gennaro La via del Sexo (duetto) Voce Vladimir Luxuria Massimo Verdastro (La via del Sexo) Flauti Rosolino Bisconti, Salvatore Saladino Arpe Valentina Rindi, Francesca Luppino Celesta Pasquale Lo Cascio Marimba Vito Amato, Antonino Errera, Sergio Calì

mappa
foto foto