Comune di Palermo - Avvisi - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Avvisi - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

SERVIZIO TURISTICO DI LINEA CON AUTOBUS SCOPERTI

(data pubblicazione 09 Giugno 2014)

Il Sindaco, con determinazione n. 82/DS del 05/6/2014, ha approvato in via sperimentale (atta a testare il gradimento dell'utenza e l'inserimento dell'iniziativa nello scenario dell'offerta turistica) e fino alla data del 31/12/2014, il percorso, di seguito riportato - che, alla luce degli ambiti urbani attraversati - ben si presta all'esercizio di servizio turistico di linea da disimpegnare con autobus scoperti, lungo il seguente itinerario. Capolinea (via E. Amari, subito dopo fermata Amat 'Amari - Roma') - via Francesco Crispi - piazza XIII Vittime - via Cala - Porta Felice - corso Vittorio Emanuele - piazza Marina (fermata AMAT 'villa Garibaldi/piazza Marina' di fronte civ. 38) - corso Vittorio Emanuele - via Roma (fermata AMAT 'via Roma/san Domenico') - via Cavour - piazza Verdi (fermata AMAT 'Teatro Massimo') - via Maqueda (fermata civ. 296) - corso Vittorio Emanuele - via Bonelli - corso Alberto Amedeo - piazza Indipendenza (fermata AMAT 'Indipendenza/Palazzo Reale') - Corso Vittorio Emanuele (fermata AMAT 'Vittorio Emanuele/Bonanno') - via Papireto - piazza E. Orlando - via Filippina - piazza San Francesco di Paola - via Paternostro - piazza Castelnuovo - via E. Amari (capolinea subito dopo fermata AMAT 'Amari/Roma'). Gli interessati allo svolgimento del predetto servizio turistico potranno richiedere l'autorizzazione al competente Servizio Mobilitą Urbana (Via Ausonia, 69 Palermo - tel. 091/7401608, fax 091/7402607, HYPERLINK mobilitaurbana@comune.palermo.it ), allegando la documentazione che comprovi il possesso dei requisiti di cui alla normativa vigente, fermo restando che l'eventuale rilascio di autorizzazione č subordinato all'acquisizione del parere tecnico, ai fini della sicurezza d'esercizio, ai sensi del D.M. n. 55/2007 e del D.P.R. 753/80, emesso dal competente ufficio regionale. L'autorizzazione acquisita non presuppone l'esclusiva del servizio.