Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

GIORNATA DELLA MEMORIA. CELEBRAZIONE A PALERMO

(data pubblicazione 24 Gennaio 2013)

La Giornata della Memoria sarà celebrata a Palermo il prossimo 27 gennaio nella sede storica della Biblioteca Comunale in Casa Professa, presso l'attigua ex chiesa di San Michele Arcangelo. La scelta scaturisce dalla volontà di avviare un percorso di conoscenza e di riflessione sull'identità della nostra Città che, da tempi immemorabili e fino ai nostri giorni, è stata esempio di accoglienza e terreno fertile per la contaminazione delle culture del Mediterraneo. In quella che era allora una semplice cappella dedicata a San Michele Arcangelo, fu collocata nel 1149 la lapide quadrilingue (latino, greco, arabo e ebraico), che costituisce una testimonianza unica della complessa e variegata identità culturale della nostra Città. La Biblioteca Comunale detiene, tra i beni non solo librari in essa custoditi, anche importanti oggetti di fattura ebraica che saranno esposti nel Giorno della Memoria per offrire concreti stimoli di riflessione sulla millenaria permanenza del popolo ebraico in Sicilia e nella nostra Città, le cui influenze permangono, non riconosciute, anche nella nostra vita quotidiana. Nel corso della medesima mattina del 27 gennaio verranno letti alcuni brani del libro di Eric-Emanuel Schmitt 'Il bambino di Noè'. Il romanzo breve, ispirato a una storia vera, racconta la vicenda del prete belga cattolico Padre Pons, che non solo si adoperò per salvare la vita del piccolo ebreo Joseph, ma si prese cura di tutelarne la cultura d'origine, impartendogli insegnamenti toraici. Inoltre, nel corso della giornata la bandiera nazionale e la bandiera europea saranno esposte a mezz'asta, in segno di lutto per le vittime del nazifascismo ed in memoria dei deportati civili e militari italiani.