Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

La gioia del Natale che cancella ogni violenza

(16 Dicembre 2018)

Il 16 dicembre, presso la sala cine teatro Edison di piazza Colajanni, si svolgerà la manifesstazione "La gioia del Natale che cancella ogni violenza".

Organizzato dalla Consulta delle Culture, con il patrocinio del Comune di Palermo.

Lo scopo della manifestazione è quello di sensibilizzare ed educare sul fenomeno della violenza di genere e, in particolare, sulla violenza “assistita”, fatto ancora sommerso, quasi invisibile, seppur contraddistinto da segnali plurimi.

L’obiettivo principale è, inoltre, quello di regalare ai bambini un momento unico, fatto di doni, musica e sorprese.

Quest’anno - si legge in una nota redatta dalla Consulta delle culture - in occasione del Natale si è scelto un tema così delicato, perché sempre più bambini a seguito delle violenze subite dimenticano la magia del Natale.

L’infanzia, nella maniera più assoluta, è l’epoca dell’entusiasmo, del “tutto è possibile”, dell’eccitazione nella sua forma più pura, della fantasia …quella fantasia che permette di credere nell’esistenza di un omone vestito di rosso con la barba bianca, che in una sola notte, trainato dalle renne nella sua slitta sfavillante è in grado di portare a tutti i bambini del mondo, i doni tanto desiderati.

L’impegno che ci si propone con varie attività ricreative sarà, perciò, quello di concedere, anche ai bambini che sono giunti a scoprire che “non tutto è possibile” e che la vita può riservarci pure l’amaro sapore della delusione, la possibilità di tornare a provare stupore e gioia.

Per gli adulti, oltre che un momento di riflessione e introspezione su una questione molto complessa, la giornata si prospetterà come un’occasione di scambio e conoscenza di usi e costumi diversi dai propri e come un modo per lasciarsi contagiare dall’eccitazione e dalla spontaneità dei propri bambini tornando a essere un po’ piccini".

Il programma della giornata prevede, tra l'altro. la presentazione del progetto: Amorù - Rete Antiviolenza Territoriale  “Troppo amore Uccide”, esibizioni multietniche da parte dei bimbi delle varie comunità straniere e distribuzione di giocattoli per i bambini presenti

foto