Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Solidarietà - Società cinese dona ventimila mascherine al Comune

(data pubblicazione 07 Luglio 2020)

Si è svolta questa mattina, presso la Sala degli Specchi di Villa Niscemi, la cerimonia di consegna di ventimila mascherine monouso non chirurgiche, donate al Comune di Palermo dalla società cinese YIBAIJIAN (Cento Partner) Sino-Italian Innovation Center Ltd. che ha sede a Tianjing (China).

Alla cerimonia, insieme al sindaco Leoluca Orlando, hanno preso parte anche gli assessori Sergio Marino e Paolo Camassa Petralia, Valeria Grasso del Ministero della Salute, Mauro Ainzu, portavoce della società  YIBAIJIAN, entrambi promotori dell'iniziativa, oltre a Giampiero Seroni  e Pina Grimaldi, direttore sanitario e direttore amministrativo del Buccheri La Ferla, struttura a cui la stessa società cinese ha donato 6.800 occhiali e duemila visiere protettive.

L'iniziativa si inserisce nell'ambito di una più ampia forma di collaborazione, che vede nella città di Palermo il suo punto di riferimento e di cui si è discusso nel corso di due videoconferenze in cui sono state trattate anche questioni connesse ai protocolli medici utilizzati a Wuhan e legati al fenomeno dell'emergenza epidemiologica COVID-19.

“La cerimonia di oggi – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – è la conferma di un sacrosanto diritto alla vita. Palermo ha vissuto con grande attenzione momenti terribili ponendosi tra le grandi città all’ultimo posto come numero di morti e contagiati per l’effetto del Covid-19,  risultato ottenuto grazie alla cura, alla prevenzione e alla responsabilità dei palermitani che ringrazio ancora una volta cosi come è doveroso ringraziare oggi la società cinesi che ha dimostrato vicinanza in questo percorso che non è fatto solo da uno scambio di dispositivi di sicurezza ma anche fortemente legato allo scambio di conoscenze mediche con il coinvolgimento del Fatebenefratelli, per una solidarietà globale per contrastare un virus globale”

mappa
foto foto