Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Sindaco e assessore al Personale siglano atto di indirizzo per il completamento del processo di stabilizzazione dell'ultimo contingente di personale ASU

(data pubblicazione 18 Settembre 2020)

Il sindaco Leoluca Orlando ed il suo vice, Fabio Giambrone, nella qualità di assessore al Personale, hanno siglato oggi un atto di indirizzo per il completamento delle procedure di stabilizzazione dell'ultimo contingente di personale ASU esistente. 

“E’ intendimento di questa Civica Amministrazione – si legge nella nota - completare il processo di stabilizzazione dell’ultimo contingente di personale ASU esistente, il cui onere finanziario, come noto, è imputato annualmente all’apposito trasferimento statale riconosciuto al Comune di Palermo.

Ai fini di cui sopra – continua il documento - si esprime l'indirizzo che il Segretario Generale, con il supporto del Dirigente del Settore Risorse Umane, rediga una relazione sulla concreta fattibilità, sia sotto il profilo della legittimità che della regolarità tecnica, del completamento del superiore processo di stabilizzazione, avuto specifico riferimento all'attuale condizione di deficitarietà strutturale in cui versa l'ente (sino alla data del 31.12.2020), che come noto dispone limitazioni all’avvio di politiche attive del personale, nonché all'aspetto della sua compatibilità con l'attuale complessivo quadro normativo nazionale e regionale”.

Contestualmente, “Il Ragioniere Generale è, invece, invitato a comunicare, alla luce delle risultanze emergenti dallo schema di rendiconto di gestione 2019 approvato dalla Giunta comunale, i parametri stabiliti dal DPCM del 17.03.2020 relativamente alla capacità assunzionale del Comune di Palermo”.

"Con il superamento della situazione di deficit strutturale - dichiara il sindaco - si aprono nuovamente le maglie della rigida normativa nazionale che ha impedito e fino al 31 dicembre impedisce l'avvio di alcuni importanti provvedimenti relativi al personale e alle assunzioni. Questo è il primo atto, cui confidiamo di poterne far seguire altri nei prossimi mesi, sulla base delle relazioni che gli Uffici ci forniranno, per rinforzare alcuni dei settori maggiormente colpiti dal blocco delle assunzioni e dai pensionamenti di "quota 100" che hanno letteralmente svuotato alcuni uffici".  

"Si tratta di un passo necessario - sottolinea Giambrone - per avviare a completamento la procedura di stabilizzazione del personale, di cui questo ultimo gruppo di dipendenti ASU rappresenta l'ultimo contingente ancora con contratto a tempo determinato.

Un atto importante per chiudere definitivamente con il precariato e per dare continuità all'attività degli uffici e settori in cui il personale è impiegato".

mappa