Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

RESET - Dichiarazione consigliere Zacco

(data pubblicazione 22 Ottobre 2020)

"Ho chiesto al Sindaco di intervenire al fine di bloccare l'avvio della procedura di cassa integrazione dei lavoratori Re.Se.t.

Questa procedura oltre a creare un grave disagio economico e sociale a più di 900 nuclei familiari, creerebbe un ulteriore peggioramento dei servizi di pulizia del verde e di tutti gli altri servizi di competenza della Reset che già da tempo erano alquanto carenti.

Purtroppo non è la prima volta che l'amministratore unico assume iniziative con il solo scopo di alimentare l'odio nei confronti della politica locale, creando terrorismo psicologico nei confronti dei lavoratori, già logorati da una grave situazione economica pregressa. 

Mi auguro che questa volta il Sindaco assuma una posizione netta nei confronti di chi fomenta il disagio sociale, in un momento delicato come questo, in cui numerose attività private con enormi sacrifici cercano di garantire i propri dipendenti, una società municipalizzata non può permettersi di abbandonare i propri dipendenti usandoli come merce di scambio nei confronti della giunta comunale, la stessa giunta che tra l'altro lo ha nominato e che continua a lasciarlo al vertice dell'azienda. 

È giunto il momento di smetterla di giocare con la serenità delle famiglie usandole come pedine per strategie di bilancio, comportamenti questi che non appartengono a questa amministrazione.

Bisogna rispettare questi nuclei familiari che hanno acceso mutui, prestiti e che senza una reale motivazione, rischiano di vivere una tragedia socio-economica, e ritengo ancora più vergognoso che si strumentalizzi l'epidemia per  risolvere i problemi finanziari di una azienda pubblica. 

Se l'amministratore unico di RESET, non ha più fiducia in questa amministrazione, credo per il bene dei lavoratori che sia opportuno che lasci l'incarico e la smetta di creare allarmismi e disagi, di contro l'amministrazione faccia chiarezza una volta e per tutte riguardo agli impegni assunti con i lavoratori e con i 94 operai che aspettano il passaggio in RAP, emanando in tempi brevi un atto di indirizzo politico che dia il via libera a RAP per assumere i lavoratori con il livello che ritiene più opportuno.

Mi unisco ai lavoratori e ai rappresentanti sindacali affinché si blocchi con urgenza questa VERGOGNA".

Lo dichiara il consigliere comunale Ottavio Zacco.