Sfiducia assessore Catania - Dichiarazione dei consiglieri comunali di Sinistra Comune

Notizie (data pubblicazione 09 Giugno 2021)
Foto

"La sfiducia all’assessore Catania votata in Consiglio Comunale è un atto propagandistico, approvato da una maggioranza dell’Assemblea in cerca spasmodica di visibilità per la campagna elettorale. Stupisce infatti che, avendo i numeri per sfiduciare il Sindaco e quindi l’intera Giunta, la nuova maggioranza del Consiglio preferisca votare atti inutili in quanto privi di valore obbligatorio, che vengono dopo le bocciature del bilancio consolidato e del piano triennale per le opere pubbliche. La nuova maggioranza cerca visibilità sfiduciando, per finta, gli Assessori, e abolendo, per finta, la ZTL confondendo i palermitani, ma deve anche assumersi la responsabilità politica delle conseguenze della mancata approvazione di atti che sta determinando la perdita di finanziamenti per il Comune di Palermo, ma anche l’impossibilità di stabilizzare il personale e di chiamarne di nuovo a tempo determinato. Rischiano ad esempio di rimanere bloccate anche opere strategiche come alcuni investimenti relativi al cimitero dei Rotoli, ma anche gli interventi di edilizia scolastica. Noi ieri siamo entrati in aula, d’accordo con la conferenza dei capigruppo, per approvare il bilancio consolidato: evidentemente qualcuno in cerca di visibilità ha preferito inscenare un teatrino cui naturalmente ci siamo sottratti".

Lo dichiarano i consiglieri comunali di Sinistra Comune: Barbara Evola, Fausto Melluso, Katia Orlando e Marcello Susinno.

X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)