Relazioni internazionali. Sindaco ad intitolazione spazi ex reali alla Palazzina Cinese

Notizie (data pubblicazione 27 Settembre 2021) Mappa
Foto

Visita ufficiale oggi a Palermo del Principe Pedro di Borbone delle Due Sicilie. Il Principe insieme alla moglie, Donna Sofia di Borbone delle Due Sicilie Duchi di Calabria e Conti di Caserta coi figli Principi Don Juan, Don Pablo e Don Pedro di Borbone delle Due Sicilie e dei Principi Jaime e Charlotte di Borbone delle Due Sicilie Duchi di Noto ha presenziato, presso il Complesso monumentale della Palazzina Cinese, alla cerimonia dello svelamento di tre targhe per l'intitolazione dei luoghi alla memoria dei Sovrani di Sicilia: viale Ferdinandeo, piazza Carlo III e Giardini Regina Maria Carolina. Il sindaco Leoluca Orlando ha accolto gli ospiti a Palermo. Alla cerimonia ha partecipato il vice presidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao e numeroso altri ospiti.

Dopo la svelamento delle targhe si è proceduto alla inaugurazione dell’impianto scenico “La Reggia in trionfo” allestimento temporaneo sotto l’Alto Patronato del Capo della Real Casa, progettato dall’Arch. Giacomo Fanale col sostegno della “Settimana della Culture” e realizzato dalla “Bellaville solution” di Antonio Bellaville grazie al contributo anche di altri sponsor privati.

"Con questa visita - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - si conclude una tre giorni di grande attrattività internazionale della nostra città. Sabato scorso abbiamo partecipato al matrimonio di Don Jaime e Donna Lady Charlotte e abbiamo incontrato i genitori degli sposi facendo riferimento alla grande tradizione reale borbonica spagnola e alla tradizione nobiliare scozzese. Oggi questa tre giorni si conclude con un momento di memoria della presenza dei Borbone delle Due Sicilie a Palermo: ricordiamo Carlo III che da re di Sicilia alla fine del Settecento divenne poi re di Spagna e ricordiamo sui figlio Ferdinando I che si trasferì a Palermo fino al 1816 realizzando la Palazzina Cinese, il Parco della Favorita, le stanze in stile cinese del Palazzo Reale. E' un modo per fare memoria di un pezzo di storia della nostra città sapendo che oggi viviamo un'altra stagione. Ma il modo migliore per vivere oggi è non dimenticare il passato e costruire futuro. Ed è questo il senso di questa importante visita. I Borbone hanno esaltato la biodiversità di Palermo e oggi la biodiversità, la multiculturalità in chiave certamente innovativa sono la cifra distintiva della città’.”
 

Dopo aver fatto visita al Museo Pitrè e alle ex scuderie reali, il Principe Pedro di Borbone insieme alla moglie ed ai figli si è recato a Villa Niscemi sede di rappresentanza del Comune di Palermo dove il sindaco Orlando ha donato le copie della Carta di Palermo sulla mobilità internazionale, la medaglia della città di Palermo ed un libro sulla storia di Villa Niscemi dove nel 2000 sono stati ospiti anche il Re Juan Carlos e la Regina Sofia di Spagna.

X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)