Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
La Lumia Isidoro
(Storico e patriota)

Nato a Palermo l'1 novembre 1823 e morto il 28 aprile 1879.

I suoi interessi letterari e storici si rivelarono nelle sue prime opere: "Maria, ovvero Palermo nel 1647", "Bianca de' Rossi" ed "Evelina" scritte nel 1839, appena sedicenne.

Nel 1842 fu tra i fondatori del giornale letterario "La concordia".

Durante la rivoluzione del 1848 ricoprì la carica di segretario del Comitato generale, dal quale ricevette l'incarico di scrivere una "Memoria sui diritti politici della Sicilia".

Tornati i Borboni, lasciò la vita politica attiva e tornò a dedicarsi ai suoi amati studi storici. Dopo la liberazione dell'isola nel 1860, diresse il "Giornale officiale di Sicilia", l'Archivio di Stato e fu fra i soci fondatori della Società siciliana per la storia patria, di cui ricoprì la carica di vice-presidente fino alla morte.

Lasciò moltissime pubblicazioni che abbracciano vicende storiche siciliane dai Romani ai suoi tempi. Si ricordano: "I Luna e i Perollo" del 1844; "Matteo Palizzi" del 1859; "La restaurazione borbonico e la rivoluzione del 1860 in Sicilia" del 1860; "La Sicilia sotto Carlo V imperatore" del 1862; "Giuseppe d'Alessi o la rivoluzione di Palermo del 1647" del 1863; "Storia della Sicilia sotto Guglielmo il Buono" del 1862; "Studi di storia siciliana" in due volumi, 1870; "Carlo Cottone principe di Castelnuovo" del 1872; "La Sicilia sotto Vittorio Amedeo di Savoia" del  1875; "Storie siciliane" in quattro volumi (Palermo, Virzì 1881-83).

Merita ancora di essere ricordato un suo opuscolo "Palermo, il suo passato, il suo presente, i, suoi monumenti"  pubblicato in occasione del XII congresso degli scienziati in Palermo.