Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Tessere Preziose Mosaico Palermo a giovani campioni del calcio - Orlando: "riconoscimento a quanti portano in alto il nome della nostra cittā"

(data pubblicazione 06 Settembre 2017)

Il Sindaco Leoluca Orlando ha consegnato ieri pomeriggio a Villa Niscemi, nel corso di due distinte cerimonie, le pergamene di "Tessera Preziosa Mosaico Palermo" rispettivamente ai Campioni d'Italia della squadra di Calcio della Parrocchia Oratorio San Vincenzo De Paoli ed ai Campioni d’Italia della Societā Calcio Sicilia.

I piccoli atleti under 10/12  della squadra di calcio della Parrocchia Oratorio San Vincenzo De Paoli – laureatisi Campioni d'Italia  al Campionato Nazionale Centro Sportivo Italiano,  svoltosi lo scorso giugno a Cesenatico ed accompagnati dall’allenatore Matteo Cicero e dal Dirigente Sergio Maggio – sono: Valerio Gandolfo, Simone Muliello, Luca e Guglielmo Cracchiolo, Jacopo Sorrentino, Mattia Maggio, Mathias Lo Bosco, Valerio Brutto e Piergiorgio Bonanno.

La rosa della Polisportiva Dilettantistica  Calcio Sicilia, Campione d’Italia 2017 nella  categoria Allievi Dilettanti, annovera: Acheampong Owusu Agyare, Agusta Pietro, Brunetti Angelo, Calderone Lorenzo, Candela Alessio, Cannino Francesco, Culotta Claudio, Di Chiara Andrea, Fruci Giuseppe, Garofalo Mattia, Giambanco Francesco, Giannone Vittorio Emanuele, Granā Emanuele, Lo Cacciato Andrea, Lorello Denis, Mattei Giulio, Mattiolo Alessio, Muratore Matteo, Mustacciolo Vincenzo, Orlando F.sco Sasho, Riina Riccardo, Romč Marco Matteo, Sucameli Giuseppe, Vitale Vincenzo. Allenatore Matteo Di Fiore, Presidenti Antonino Manno e Vincenzo Zito.

  "Riempie il cuore - ha dichiarato Orlando – accogliere e festeggiare le migliori nuove leve della nostra terra. Questo riconoscimento non č un mero esercizio retorico, ma  rende merito a dei giovani che portano in alto il nome della nostra cittā. Un’ulteriore testim

foto foto