Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

MINORI: BANDI PER CENTRI AGGREGATIVI E LUDOTECHE

(data pubblicazione 29 Maggio 2013)

Saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale Europea e in quella della Regione Siciliana i bandi di gara per l'assegnazione di diversi servizi rivolti ai minori della città di Palermo. L'Assessorato per la cittadinanza sociale ha infatti approvato tre gare, per oltre 3,1 milioni di euro, finalizzate ad individuare gli enti gestori di 27 centri in città, finanziati con i fondi nazionali della legge 285/97. Nello specifico vi è un primo macro-bando di oltre 2.700 mila euro destinato ad individuare gli enti gestori di 24 centri aggregativi territoriali. Ogni centro sarà dislocato in un diverso quartiere della città. Tre di questi (Al Centro Giovani di Borgo Nuovo, al Centro Sant'Anna e in Via Fileti) saranno ospitati in locali comunali e prevedono infatti un importo di aggiudicazione leggermente inferiore, mentre tutti gli altri dovranno essere dislocati in strutture che potranno essere prese in affitto e che rispondano ai requisiti di legge in materia di sicurezza. Questo bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Europea, vista la rilevanza dell'importo complessivo, ma l'aggiudicazione avverrà per singoli lotti. 'E' stata questa - spiega l'Assessore Ciulla - una delle richieste che erano venute dagli enti gestori e che l'Amministrazione ha condiviso, per favorire la realizzazione di progetti legati al territorio e per non penalizzare quegli organismi del Terzo settore che oggi operano nella nostra città e che non potrebbero concorrere per importi milionari.' Il secondo bando riguarda invece due centri sovracircoscrizionali per minori disabili. In questo caso l'aggiudicatario del bando sarà uno, ma potrà essere anche un raggruppamento temporaneo o un consorzio, secondo quanto previsto dalla legge. I due centri dovranno essere realizzati in aree distinte della città ed in una posizione tale da essere fruibili da cittadini provenienti da tutto il tessuto urbano. L'importo di questo bando è di 269 mila euro ed anche questo sarà pubblicato nella Guce. Infine il bando per la gestione della Ludoteca comunale sita all'interno della villa storica di Piazza Marina, recentemente ristrutturata a spese del Comune. In questo caso, il bando, che sarà pubblicato solo nella Gazzetta Regionale, ha un importo di 79.000 Euro. Per tutti i bandi è previsto che i servizi durino 12 mesi dal momento dell'avvio, con la possibilità di rinnovo per un altro anno nel caso in cui vi fosse la disponibilità finanziaria. 'Questi bandi - afferma l'Assessore Ciulla - sono il frutto di un lavoro meticoloso svolto dagli Uffici del mio Assessorato ma anche dalla Segreteria e dalla Ragioneria Generale, che hanno mostrato grande attenzione e disponibilità al tema ed hanno partecipato a diversi incontri con i rappresentanti delle associazioni e degli enti gestori.' 'Nello specifico, ferma restando l'applicazione del Codice degli appalti, si è è scelto di applicare alcuni criteri che rafforzano la programmazione ed il relativo affidamento dei servizi per piccole porzioni di territorio e la possibilità di predisporre criteri di valutazione che tengano conto delle esperienze degli enti concorrenti e delle possibili professionalità coinvolgibili. 'Abbiamo invece previsto la possibilità di progettare interventi specifici per i singoli territori e quartieri della città, con un processo che permetterà una partecipazione dal basso, legata davvero alle esigenze dei bambini e delle bambine, piuttosto che progetti fotocopia calati dall'alto.'