Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

PROPOSTO ADEGUAMENTO TARIFFE IMPIANTI SPORTIVI

(data pubblicazione 18 Dicembre 2013)

Nel corso dell'ultima seduta, la Giunta comunale ha approvato una proposta di adeguamento delle tariffe degli impianti comunali che permettano una copertura maggiore dei costi sostenuti oggi per il loro funzionamento. 'I costi di gestione degli impianti sportivi comunali (Piscina, Stadio delle Palme, Velodromo, Palestre delle scuole, Pattinodromo, Campi all'aperto, Palestre piccole annesse agli impianti) sono oggi pari a quasi 7 milioni di euro annui, di cui solo il 7% coperto dagli introiti derivanti dalle tariffe, che sono ferme al 2004 e per altro non tengono conto degli aumenti dell'IVA decisi negli ultimi anni a livello nazionale.' 'E' quindi necessario - anche per adeguarsi a precise raccomandazioni che sono state fatte più volte dalla Corte dei Conti - che le tariffe siano innalzate andando a coprire almeno il 12% dei costi.' Da queste considerazioni nasce quindi l'esigenza di un innalzamento delle tariffe 'che - afferma il Vice Sindaco ed Assessore allo sport Cesare Lapiana - viene da noi formulata volutamente dopo che sono partiti gli stanziamenti per i necessari lavori di adeguamento e ristrutturazione degli impianti principali: la Piscina, lo Stadio e il Palasport.' 'Purtroppo - prosegue Lapiana - gli impianti comunali hanno subito un periodo di grave abbandono cui stiamo facendo fronte con ingenti stanziamenti (i lavori di manutenzione appena decisi per la Piscina e lo Stadio hanno un valore pari a circa la metà di tutti gli introiti registrati nel 2012, ndr) anche in vista della nostra candidatura a Capitale europea dello sport; con questi piccoli adeguamenti, che manterranno comunque le tariffe al di sotto di quelle degli impianti privati così come degli impianti pubblici di altre città, potremo recuperare una parte dei costi, per investirli nel miglioramento dei servizi.' Il dettaglio dei nuovi parametri proposti per l'uso degli impianti è disponibile nell'allegato.

allegato