Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

POLIZIA MUNICIPALE-SEQUESTRATI 1.500 ARTICOLI COMTRAFFATTI

(data pubblicazione 29 Agosto 2014)

La Polizia Municipale ha denunciato per contraffazione, due venditori bengalesi rispettivamente di 36 e 47 anni perché in un banco mobile posizionato in via Sciuti, esponevano per la vendita al pubblico prodotti con marchio CE contraffatto o mancante. Circa 1.500 articoli , sono stati sequestrati. Inoltre, dai controlli compiuti dagli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica, è emerso che i due venditori esponevano articoli non contemplati nella autorizzazione amministrativa posseduta. In particolare, occhiali da vista ed occhiali da sole, rispettivamente denominati dalla normativa vigente, dispositivi di protezione individuale e presidi medici, per i quali oltre la marcatura CE sono previste anche alcune indicazioni obbligatorie, quali il nome del produttore ed il potere diottrico da assolvere. Per questi motivi 120 occhiali di entrambi i tipi, sono stati sequestrati per sottrarli alla commercializzazione. Inoltre, le apparecchiature elettriche poste in vendita risultavano prive dei requisiti di sicurezza previsti dalla normativa in vigore. La merce sequestrata, circa 1.550 articoli, riguarda carica batterie per cellulari , cavi usb per computer, lampade, occhiali da sole, cuffie audio, mouse per computer, lettore mp3, presa scart, orologi, diffusori audio, calcolatrici, hub, rasoi elettrici, binocoli, raffredda computer, telecomandi universali, piastre elettriche, lenti di ingrandimento, accendigas. In nessuno di questi prodotti viene riportata la denominazione, il nome e la sede legale del produttore , né i materiali impiegati per la produzione. Questa operazione, in applicazione delle direttive recentemente emanate dal Ministero degli Interni, segue quella compiuta tre giorni fa in via La Marmora, dove sono stati sequestrati ad un venditore extracomunitario di 41 anni oltre 500 articoli con marchio contraffatto tra giocattoli, cuffie audio, orologi di noti marchi, lettori, cartucce per stampanti, cavi audio, calcolatrici, rasoi elettrici, trasformatori, compressori, radio, antenne tv, ventilatori, pendrive, adattatori bluetooth, prese elettriche, racchette elettriche per insetti,accendigas, forbici, caricabatterie per cellulari, lampadine, mouse, jostick, cavi elettrici, lettori mp3, raffreddatori elettrici per pc, casse audio, tappetini per mouse, bilance e ciabatte elettriche.