Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Minimo Teatro Festival "#Corpopropriopolitico"

(dal 17 Marzo 2017 al 18 Marzo 2017)

Dopo il grande successo della anteprima con Eoika, Una vita a Matita apre il Minimo Teatro Festival 7, la rassegna nazionale di corti teatrali e di danza realizzata dal Piccolo Teatro Patafisico in collaborazione con la compagnia M’arte, l’associazione Diaria e il Teatro Libero di Palermo. Filo conduttore di questa settima edizione č il corpo, inteso come forma di identitā e possibilitā di autodeterminazione #corpopropriopolitico.

Il Festival annuale patrocinato dal Comune di Palermo, si svolgerā al Piccolo Teatro Patafisico il 17 e il 18, vedrā l'apertura giorno 16 marzo al Real Teatro San Cecilia con "Una vita a matita" alle 21. Lo spettacolo vede in scena il duo formato da Quinzio Quiescenti e Lorenzo Covello, artisti multidisciplinari con formazione di circo/teatro.

La giuria della scorsa edizione č composta da Claudia Cannella, direttrice responsabile della rivista teatrale Hystrio dal 1998. Giuseppe Cutino, attore e regista, direttore artistico della rassegna di Teatro Contemporaneo “Quinte(S)senza” e della compagnia M’Arte; Roberto Giambrone, giornalista professionista (collabora con il Teatro Biondo, la Repubblica Palermo e Danza e Danza); Luca Mazzone, regista e direttore artistico del Teatro Libero di Palermo; Sabrina Petix, drammaturga e attrice e fondatrice della compagnia M’Arte; Rossella Pizzuto e Laura Scavuzzo, della direzione artistica del Piccolo Teatro Patafisico.

Le motivazioni della giuria furono le seguenti: "Dopo attenta valutazione, la giuria all'unanimitā decide di assegnare il premio del Minimo Teatro Festival sesta edizione a: "Una vita a matita". Per aver saputo coniugare elementi di comicitā surreale attingendo tanto dal teatro e dal circo contemporaneo quanto dalle comiche del cinema muto. Intelligente e bizzarro č lo spunto di partenza, che dall'idea del compleanno riesce a raccontare le aspettative personali delle varie fasi della vita".

"Siamo arrivati a pensare a questo corto spinti dalla voglia e dalla curiositā di creare qualcosa insieme. - dicono i due autori del corto vincitore  - Riflettendo su cosa e come avremmo potuto raccontarlo abbiamo scelto il compleanno come contenitore di quella poesia agrodolce che avremmo voluto portare in scena e la comicitā surreale gli ha poi dato la forma di studio scientifico. Vincere la sesta edizione del Minimo Teatro Festival ci ha suscitato un misto di gioia, paura e voglia di iniziare a scrivere a penna mantenendo lo spirito e la leggerezza di quando si scrive a matita".

mappa
foto foto foto foto