Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

Belluscone, una storia siciliana

(09 Marzo 2018)

Venerdì 9 marzo alle ore 21 (sala DeSeta - Cantieri Culturali alla Zisa - Via Paolo Gili, 4), verrà proiettato il film " Belluscone, una storia siciliana ", del regista palermitano Franco Maresco.

Presentato alla Mostra del cinema di Venezia, edizione numero 71, il film ha vinto il premio speciale della giuria Orizzonti e il David di Donatello per il miglior documentario italiano. Scritto insieme a Claudia Uzzo, "Belluscone" ha avuto una gestazione lunga e travagliata durata ben tre anni, arrivando nelle sale italiane il 4 settembre del 2014. Il film in un primo momento avrebbe dovuto essere, nelle intenzioni del regista e di Claudia Uzzo, una vera inchiesta sulle origini siciliane del potere finanziario di Berlusconi, dovuto, come per anni hanno sostenuto giudici e giornalisti, ai rapporti con Cosa Nostra e alla mediazione del palermitanissimo Marcello Dell'Utri. Accanto a questa linea " investigativa " non sarebbe però mancata, parallela, una lettura comica della storia berlusconiana, conformemente alla vena grottesca che caratteriza da sempre il cinema di Maresco. " Dopo un inizio con risultati altalenanti, decisi di lasciare perdere la strada dell' inchiesta, che in fondo avrebbe messo in secondo piano la mia personalità di autore comico ", dice Franco Maresco. " Fu l'incontro con Ciccio Mira, organizzatore di cantanti neomelodici e presentatore televisivo, a darmi l'idea di raccontare Berlusconi e il berlusconismo in Sicilia da un punto di vista completamente inedito ".
"Belluscone, una storia siciliana"
è un delirante viaggio nella Palermo delle periferie, dove dai palchetti delle feste di piazza i cantanti neomelodici, diretti da Ciccio Mira, mandano misteriosi messagg in codice ai detenuti del Pagliarelli e dell'Ucciardone, dopo avere cantato l'ammirazione e la fedeltà a Berlusconi con " Vorrei conoscere Berlusconi ", vero e proprio inno siculo, dedicato al Cavaliere ,scritto e musicato da Eric, talentuoso cantautore proveniente da Villagrazia di Palermo. E poi ci  sono: improbabili imitatori, mafiosi pentiti, ballerine fuori peso che danzano il bunga bunga, neomelodici che litigano per una canzone, Ficarra e Picone che fanno i pacieri, Ciccio Mira intercettato e arrestato dai carabinieri con l'accusa di mandare messaggi in codice, sotto forma di saluti, agli " ospiti dello Stato ". Ma sullo sfondo di questo incredibile mondo, c'è sempre Lui: Belluscone.

Alle recentissime elezioni del 4 marzo scorso,Silvio Berlusconi è stato ampiamente superato dai Cinque Stelle di Di Maio, sebbene alle regionali dello scorso anno si sia affermato fortemente un nuovo governo di Centro Destra, che vede il ritorno di personaggi come Gianfranco Miccichè, capo storico di Forza Italia nell'Isola. Dal risultato elettorale di domenisca scorsa si deve dedurre che per il Cavaliere sia cominciato il conto alla rovescia? Non tutti gli osservatori politici danno per finito Berlusconi, e lo stesso Maresco è fortemente dubbioso di un'uscita di scena dell'ex presidente del Consiglio. Il regista palermitano conclude richiamando l'attenzione su quel nome, Belluscone: "E' quella " erre " che, cedendo il posto a una seconda " elle " , fa la differenza. Già, perché Belluscone non è - ovviamente - Berlusconi. Se Silvio Berlusconi fa parte del nostro ( squallido ) al di qua, Belluscone, al contrario, è l'ultima vera  maschera della commedia italiana, metafora di una società e un sistema ormai definitivamente " bellusconizzati ". Belluscone è immortale come Pulcinella, e come tale non c'è Salvini, Di Maio o  Renzi che possano farlo fuori. Loro sono transeunti, Belluscone è per sempre".

In film sarà introdotto da Enrico Del Mercato (Direttore La Repubblica Palermo) e Franco Maresco (Regista)

In programma anche la proiezione di materiali inediti.

ingresso 5 euro
biglietteria ore 20.30
parcheggio gratuito
prevedite billetto.it
associazionelumpen@gmail.com
www.associazionelumpen.com

foto foto foto