Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

XLIII Festival di Morgana - Una historia universal

(dal 09 Novembre 2018 al 11 Novembre 2018)

La Fondazione Ignazio Buttitta partecipa alla XLIII edizione del Festival di Morgana, promosso dal Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. La rassegna quest’anno prevede oltre trenta spettacoli, due prime nazionali, sette compagnie di opera dei pupi provenienti da tutta la Sicilia e quattro compagnie internazionali di teatro d’immagine contemporaneo da Francia, Spagna e Irlanda.

Insieme al Museo delle marionette Antonio Pasqualino saranno coinvolti altri sette luoghi-simbolo della presenza del teatro dei pupi in città: la Chiesa S.S. Euno e Giuliano, Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Riso, Palazzo delle Aquile, Palazzo Butera, il Teatro Carlo Magno, il Teatro Ditirammu.

Il programma prevede anche la realizzazione, presso il Museo delle marionette, della mostra multimediale Pupi videodrome, allestita da Enzo Venezia, che presenta cinque progetti artistici di innovazione tecnologica; del ciclo di proiezioni di film d'animazione Petits Malins in collaborazione l'Institut Français di Palermo e la presentazione di libri e video presso la Biblioteca Vittorietti nel Complesso dello Steri.

Dal 9 all'11 novembre, a Palazzo Butera (Sala della Cavallerizza), si terrà la prima nazionale de "Una historia universal". di David Espinosa (Spagna), Interpreti David Espinosa / Jordi Casanovas.

La storia dell'essere umano dalle origini ai giorni nostri attraverso gli eventi principali raccontati attraverso una sequenza di immagini che intrecciano i linguaggi della danza, del teatro e dell'arte visiva. Oggetti e tecniche che illustrano il percorso storico, gli eventi e i processi che si sono sviluppati intorno all'essere umano: dalle migrazioni periodiche agli scambi culturali, dalle scoperte alle rivoluzioni. La storia dell'uomo prende così forma in modo semplice, giocoso, ma anche poetico,inquietante e misterioso, passando di volta in volta da una dimensione narrativa ad una più astratta, da una visiva ad una testuale.Sulla scia delle ultime creazioni di Espinosa, lo spettacolo Una historia universal propone una narrativa nuova, di carattere audiovisivo, che prende forma grazie all'uso di oggetti, giocattoli e figure decorative e al ricorso a dispositivi low tech che conferiscono all'opera una forma artigianale e generano effetti di grande teatralità. Posando uno sguardo critico e al tempo stesso ironico sulla società e sul mondo dell'arte, David Espinosa sviluppa così un gioco formale che altera la relazione tra la forma, luce e il suono, sorprendendo lo spettatore e rendendolo al contempo partecipe dei meccanismi nascosti del mestiere teatrale.

David Espinosa (Elche, 1976). Attore, danzatore, regista si è formato alla Scuola di Interpretación Textual di Valencia. Collabora con Alex Rigola, che nel 2013 lo invita nella sezione Teatro della Biennale di Venezia, Sergi Faustino, Mal Pelo, Las Malqueridas; è presente nei maggiori festival di teatro internazionale. Elemento centrale del suo lavoro è il rapporto tra attore/ corpo e spazio/tempo, investigati con modalità "precarie" e "low tech", muovendosi tra arti visive, danza e teatro.

Qui il programma integrale del Festival: www.museodellemarionette.it

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito

 

foto