Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

Exsultet

(25 Novembre 2018)

Dal 24 novembre al 2 dicembre avrÓ luogo, al Teatro Massimo e presso il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo, la quinta edizione di Nuove Musiche, che vede in apertura e a conclusione due concerti in Sala Grande che rendono omaggio a grandi compositori siciliani: Eliodoro e Giovanni Sollima il 24 novembre, accostati al compositore cinese Tan Dun, e Aldo Clementi il 2 dicembre.

L’attenzione ai compositori siciliani Ŕ il filo che collega tutti gli appuntamenti di Nuove Musiche 2018, a partire dai concerti che si svolgeranno in Sala ONU e al Conservatorio Scarlatti, con Federico Incardona, Francesco Pennisi, Aldo Clementi, Marco Spagnolo, Giovanni Saitta, Giovanni Sollima, Gianni Gebbia (in dialogo con Heiner Goebbels) e le musiche di giovani autori legati al Conservatorio di Palermo, che, come nelle precedenti edizioni, collabora con il Teatro Massimo per Nuove Musiche.

Nuove Musiche 2018 accosta alla musica eseguita anche il necessario momento di approfondimento e riflessione attraverso le parole,á con la prolusione di Paolo Emilio Carapezza, la conclusione di Stefano Lombardi Vallauri, la conversazione tra Gebbia e Goebbels condotta da Dario Oliveri e la presentazione di due volumi di recentissima uscita dedicati alla musica contemporanea, Canone Boreale di Federico Capitoni e Il suono, il silenzio, l’ascolto di Pietro Misuraca, analisi della musica di Salvatore Sciarrino, presentato con le musiche del compositore palermitano eseguite dal vivo. Parole ma anche immagini, con il documentario dedicato ad Aldo Clementi che precederÓ il concerto del 2 dicembre.

Il 25 novembre due appuntamenti al Conservatorio Scarlatti: la mattina la masterclass del compositore Luigi Ceccarelli per gli studenti, alle ore 20.30 invece Exsultet composizione sempre di Luigi Ceccarelli per voci elaborate e spazializzate con la regia del suono del compositore.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Ulteriori informazioni sul sito del Teatro Massimo