Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

Ieri, oggi, domani chissą ... Quando le mani sono Arte gli Antichi Mestieri sopravvivono

(dal 08 Giugno 2019 al 16 Giugno 2019)

Dall’8 al 16 giugno, a Palazzo delle Aquile, si svolgerą la mostra fotografica patrocinata dal Comune di Palermo “Ieri, oggi domani chissą… Quando le mani sono Arte gli Antichi Mestieri sopravvivono”. L’inaugurazione avrą luogo giorno 9 giugno alle ore 18,00.

Il progetto nasce dal desiderio di promuovere la conservazione delle tradizioni popolari e dare risalto a quei mestieri che stanno via via scomparendo.

Le foto sono state scattate a Palermo, Gangi, Partinico, Custonaci, Giuliana Cefalł e Bagheria e ritraggono numerose maestranze all'opera, all'interno delle proprie botteghe.

Questa raccolta di immagini mostra: il "puparo" (produttore di marionette), il pittore di carretti, lo stagnino, il calzolaio, il cesellatore - restauratore, il “carradore" (da carrozziere, ovvero produttore di carretti), la "siddunara" e il “siddunaro” (da sellai, ovvero coloro che producono gli armamenti dei cavalli bardati a festa), la tessitrice su telaio antico, il produttore di tamburi, il bottaio, il fabbro, il cestaio, l’impagliatore di sedie, il fabbricatore di oggetti d’argento, il maestro d’ascia, il produttore di candele e l’arrotino.

Le foto selezionate sono frutto di scatti spontanei, che hanno avuto l’obiettivo di cogliere e trasmettere all'osservatore l'amore, l'armonia, la dedizione e la cura con cui gli artisti lavorano e tengono viva la storia delle tradizioni siciliane. Quasi tutti hanno imparato il “mestiere” dai padri e dai nonni, alcuni di loro sono autodidatti.

Da perfetta sconosciuta ho varcato la soglia di ogni bottega e accostandomi agli artigiani ho avvertito la fatica con la quale essi ogni giorno portano avanti la sfida del loro lavoro. Fatica sia in termini economici che fisici, in quanto molti degli attrezzi utilizzati appartengono alle generazioni passate, superate oramai dall’avvento della tecnologia.

Ho voluto che la mostra partisse dalle scuole per fare conoscere ai giovani il nostro patrimonio culturale, i giovani che sono e restano il bacino pił importante per preservare e diffondere una conoscenza non scritta.

Cosģ a marzo del 2017 il progetto č stato promosso con forte entusiasmo dall'Istituto Comprensivo "P. Mattarella - Bonagia" di Palermo e accolto dal Sindaco Prof. Leoluca Orlando, dal Dirigente dell’Ufficio I ambito territoriale provincia di Palermo dell’USR Sicilia.

All’inaugurazione della mostra fotografica sono intervenuti, l’Assessore alla scuola e realtą dell’infanzia del comune di Palermo, figura autorevole per promuovere nelle scuole la conoscenza degli antichi mestieri e il Presidente di Confartigianato, come ambasciatore per il sostegno all’artigianato siciliano.

Successivamente la mostra č stata ospitata alla ArteMed, artisti in fiera, per la valorizzazione delle antiche botteghe, in occasione della Fiera Campionaria del Mediterraneo del 2018.

La mostra inoltre č stata presentata durante la conferenza stampa, indetta da Confcommercio, per l’avvio del progetto “Botteghe storiche e gli antichi mestieri di Palermo.

foto