Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

Il Mito di Eos e Kephalos

(14 Giugno 2019)

Il 14 giugno alle ore 19:00, al Museo Salinas, si terrà Performance di Danza Contemporanea "Il Mito di Eos e Kephalos".

Il progetto rientra tra le iniziative culturali selezionate nell’ambito della call “Salinas Culture Hub” promossa dal Museo Salinas-Polo regionale di Palermo per i Parchi e Musei Archeologici e CoopCulture.

Il Museo archeologico Salinas di Palermo sarà il naturale teatro della performance di danza contemporanea che prende spunto da uno dei miti raffigurati nelle sculture provenienti dai templi di Selinunte, esposte nella suggestiva sala delle metope.

Tre danzatori professionisti si ispirano al mito greco di “Eos e Kephalos” riproponendolo in chiave contemporanea.

Gli artisti interpreteranno liberamente le vicende di amore e gelosia tra Kephalos [un giovane molto affascinante sposo di Procri] ed Eos [dea dell’Aurora] che si innamora perdutamente di lui.

Durante una battuta di caccia la dea rapisce Kephalos e insinua nel giovane il sospetto che la sua amata Procri sarebbe stata facilmente indotta a tradirlo non appena qualcuno le avesse fatto un regalo e, per avvalorare la sua tesi, lo trasforma in un’altra persona.

Kephalos ne avrà la conferma quando, presentandosi a Procri, sotto mentite spoglie, con un dono prezioso, ella cederà alle sue lusinghe; a questo punto Kephalos, deluso, cade nelle braccia di Eos, ma in seguito si riavvicina a Procri e durante una sfortunata battuta di caccia la ucciderà scambiandola per un cervo.
Nella reinterpretazione la vicenda si concluderà con un intenso e delicato momento rappresentato da un passo a tre dopo la triste morte di Procri.

La performance sarà introdotta e inframmezzata dal racconto sul mito tratto da testi letterari di autori classici e moderni (Esiodo, Callimaco, Carducci).
Direzione artistica e coreografie
Silvia Scalici Davide Cannata

Danzatori
Silvia Scalici [Eos] Davide Cannata [Kephalos] Giada Manno [Procri]
Attrice
Rosaria Pandolfo

Ingresso 7 ¤. I biglietti sono si acquistano presso la biglietteria del Museo; fino ad esaurimento posti disponibili.

BIOGRAFIA dei Performers
Davide Cannata (Kephalos)
Nasce a Palermo nel 1990, qui inizia i suoi primi studi della danza classica e contemporanea.
Si forma professionalmente e in seguito si diploma nel 2016 presso l’accademia del DAF Dance Arts Faculty di Roma diretta dal noto coreografo internazionale Mauro Astolfi. Nel 2017 entra a far parte della compagnia maltese Moveo Dance Company diretta da Dorian Mallia. Attualmente è uno dei componenti della “Trinacria Dance Company”, Compagnia Siciliana, diretta dal noto ballerino e coreografo Leon Cino

Silvia Scalici (Eos)
Nasce a Palermo (1991) dove inizia lo studio della danza classica moderna e contemporanea. Si forma professionalmente e Diploma nell’Accademia del DAF Dance Arts Faculty di Roma diretta dal noto coreografo Mauro Astolfi. Nell’anno 2017/2018 entra a far parte della compagnia Moveo Dance Company (Malta) diretta da Dorian Mallia, in seguito all’esperienza Maltese si unisce alla compagnia Siciliana “Trinacria Dance Company “ diretta da Leon Cino dove tutt’ora continua il suo percorso da ballerina professionista.

Giada Manno (Procri)
Nasce a Trapani nel 1993.
Qui inizia all'età di 4 anni lo studio della danza moderna e classica, continuando poi con la danza contemporanea. Si forma professionalmente a Roma dove studia e si diploma per 4 anni al DAF Dance Arts Faculty di Mauro Astolfi.
Un anno dopo entra a far parte del Collettivo @Modem Pro di Roberto Zappalà.

Rosaria Pandolfo (Attrice)
Da oltre 16 anni fa parte del Centro Amazzone, diretto da Lina Prosa e Anna Barbera. In Attrice/non, ora anche Migra-Teatro. Nell'ultimo periodo ha recitato:
- Le Troiane- Variazioni con barca/3 di Lina Prosa, al teatro greco di Segesta
- Le supplici per bianco tormento di Lina Prosa, al teatro del centro Amazzone-Palermo
- Sei personaggi in attesa di sbarco di Lina Prosa, sempre al teatro del centro Amazzone.
- Oscillazioni di Domenico Bravo, al Teatro Bondo -Palermo

foto