Comune di Palermo - Avvisi - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Avvisi - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Rap. Si insedia il nuovo direttore generale

(data pubblicazione 19 Ottobre 2019)

L’Azienda ha ufficialmente un direttore generale. Dopo le verifiche formali, curate dall’Area Risorse Umane, e dopo gli adempimenti di rito con accertamenti di eventuali incompatibilità, il dott. Roberto Li Causi ha firmato il contratto di Direttore Generale di RAP e prenderà servizio già da lunedì 21 ottobre c.m.  

Il presidente Giuseppe Norata ha convocato, assieme al Consiglio di Amministrazione ( Alessandra Maniscalco e Maurizio Miliziano), per la tarda mattinata di ieri, una riunione con i dirigenti e il Collegio dei Sindaci per la presentazione ufficiale e l’immissione in servizio.

“Con la nomina del Direttore Generale  - dichiara il Presidente Giuseppe Norata – viene delineato e completato il management della RAP. Prima l’insediamento del CDA, poi la nomina del Direttore Generale, oggi la definizione di un percorso virtuoso che da, finalmente, a Rap una struttura apicale completa. Al nuovo direttore auguriamo buon lavoro nella consapevolezza – continua Norata – che  lo attende un compito gravoso ma che, con un’adeguata propensione ad affrontare tutti i problemi che investono la gestione integrata dei rifiuti in capo a Rap, saprà affrontare con la giusta determinazione".

I temi trattati durante la riunione sono stati diversi ed hanno spaziato da Bellolampo, con il polo impiantistico, alla Raccolta differenziata e ai CCR di prossima apertura.

Il neo direttore già da Lunedì visiterà la discarica di Bellolampo.

“A stretto giro – dichiara  Roberto Li Causi -  incontrerò singolarmente tutti i dirigenti per valutare una serie di attività ed aggredire in primis la problematica che sta investendo l’azienda riguardante la discarica e i costi extra che stanno gravando sui conti aziendali, bisognerà rivedere l’organizzazione aziendale puntando sulle professionalità esistenti tenendo sempre presente che la RAP è una azienda pubblica al servizio dei cittadini che va salvaguardata ma nel contempo deve rendere qualitativamente”.    

foto foto