Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

RAP - Dichiarazione consiglieri Giaconia e Zacco

(data pubblicazione 02 Marzo 2021)

"Preoccupa e non poco, la condizione di instabilità in cui versa la partecipata Rap e gli effetti, purtroppo, sono sotto gli occhi di tutti: la città è sporca e lo è indipendentemente dagli sforzi dei dipendenti che, per sopperire alle carenze strutturali di personale e di mezzi, sono costretti a straordinari e lavoro festivo.

La Rap, come si evince dalle relazioni trimestrali 2020, è un'azienda che, dal punto di vista economico, non ha nessun problema, infatti, la sua fragilità è legata ad una grave carenza di liquidità, conseguenza dovuta agli extra costi che l'azienda ha affrontato lo scorso anno per trasportare e conferire i rifiuti palermitani presso discariche
private fuori comune, a causa della saturazione della sesta vasca.

Nella riunione di maggioranza dello scorso 8 Febbraio, alla quale, oltre a noi e alla Giunta, hanno partecipato il Segretario Generale, il Ragioniere Generale e i vertici Rap, sono stati assunti, da entrambe le parti, precisi impegni finalizzati allo sviluppo aziendale, quali il varo del Pef Tari 2020, la piena copertura dei c.d. extracosti, la graduale liquidazione dei crediti, che ammontano a 40 milioni che l'azienda vanta dal Comune, la ricapitalizzazione, 
mentre, da parte dell'Azienda, quello di concludere, entro la fine di Marzo, le procedure per l'assunzione di 94 dipendenti Reset attraverso la mobilità interaziendale e le progressioni interne.

Ad oggi non abbiamo contezza dello stato di avanzamento dei predetti impegni, semmai continuiamo ad assistere ad un'azienda, che fa sempre più fatica ad espletare i servizi per carenza di uomini e mezzi, ad un'azienda  che, per mancanza di liquidità, ha sempre più difficoltà a soddisfare i suoi creditori ( manutentori e fornitori), che addirittura  paga  gli stipendi, ai propri dipendenti, in ritardo, tutto questo mentre, i 94 dipendenti Reset, ancora dopo due anni, 
attendono che l'Amministrazione e i vertici della Rap, diano seguito al passaggio come da impegni assunti e più volte ribaditi.

Non ci possiamo permettere il lusso di arrivare a fine Marzo, per poi scoprire che il percorso tracciato dall'amministrazione Comunale, condiviso dai vertici della Rap, non abbia raggiunto gli obiettivi prefissi, per questo abbiamo inviato una nota al Sindaco con la quale chiediamo di mettere nuovamente tutti attorno ad un tavolo affinché si possano avere rassicurazioni circa l'attuazione degli impegni assunti nei precedenti incontri.

Dobbiamo in tutti i modi evitare di fare ripiombare la Città in una nuova emergenza rifiuti e per farlo, è necessario concretizzare le soluzioni che sono state individuate". 

Lo dichiarano i consiglieri comunali Massimo Giaconia e Ottavio Zacco.