Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

AMMINISTRAZIONE COMUNALE AVVIA PRG 2.0 DELLA CITTÀ

(data pubblicazione 03 Febbraio 2014)

Il Sindaco, Leoluca Orlando, su proposta dell'Assessore alla Pianificazione del Territorio, Tullio Giuffrè, oggi ha firmato una determinazione sindacale che consente di accelerare il complesso avvio della revisione del nuovo PRG della città, ma soprattutto di dare impulso all'introduzione di un processo di innovazione digitale sul territorio. Questo processo di innovazione, in particolare, sarà basato ricorrendo all'Information and Communication Technology che prevede la revisione dei processi interni, attraverso il web, per la condivisione, tra utenti interni alla Pubblica Amministrazione e soggetti esterni (tecnici, imprese, cittadini) di procedure standardizzate che, attraverso anche l'erogazione di servizi innovativi e di qualità, portano alla riqualificazione ambientale, urbanistica, produttiva, economica e quindi una migliore qualità della vita nella città. 'L'obiettivo - ha detto il Sindaco Orlando - è quello di fornire all'Amministrazione uno strumento multilivello di supporto a tutte le decisioni che caratterizzano la pianificazione territoriale locale in un'ottica di conoscenza più vasta garantita con l'interscambio di dati tra il realizzando sistema comunale ed i sistemi regionali, nazionali ed europei, attraverso il nodo SITR (Sistema Informativo Territoriale Regionale) del Comune di Palermo'. 'L'Ufficio del Piano - afferma l'Assessore Giuffrè - rappresenta uno degli attori principali in questo processo da avviare e a tal fine deve essere strutturato già nella fase di avvio in modo prodromico rispetto i risultati prefissati. L'attività pertanto non sarà finalizzata soltanto ad assolvere ai compiti istituzionali della formazione del nuovo PRG ma costituirà la cellula iniziale dell'innovazione nel governo del territorio, cui si innesteranno successivamente tutte le altre provenienti dai vari rami dell'Amministrazione, dando l'input di avvio per la formazione della Banca Dati Territoriale Comunale Integrata (BDTCI)'. Le attività si svolgeranno all'interno di una piattaforma tecnologica che vedrà coinvolti l'Ufficio del Piano, la SISPI e il Nodo SITR per la creazione e realizzazione del Sistema Informativo Territoriale Comunale (S.I.T.C.) Mentre l'amministrazione comunale si avvia al primo PRG digitale della Città, si registrano nuovi atti di vandalismo. E' stata, infatti, danneggiata gravemente la struttura del padiglione 4 dell'ex Fiera del Mediterraneo compromettendone l'idoneità ad accogliere la sede dell'Ufficio del Piano per la revisione della P.R.G, determinando, con effetto immediato, la sospensione temporanea delle attività di allestimento del detto immobile. Denunciando con sdegno le negative conseguenze che questi atti di inciviltà determinano sulle sue attività, l'Amministrazione Comunale ha dato mandato alla Polizia Municipale di procedere all'eventuale identificazione dei responsabili attraverso l'esame dei sistemi di videosorveglianza disponibili, e sta procedendo ad inviare un esposto alla Procura della Repubblica per accertare se dietro tali atti non via sia un disegno criminale teso ad ostacolare l'avvio di un'attività vitale e strategica per la Città di Palermo. Sono state, comunque, già individuato soluzioni temporanee utili a non ritardare ulteriormente la regolare esecuzione delle attività. 'Il nuovo Piano regolatore generale non è missione di un Assessore ,del Sindaco, della Giunta o del Consiglio Comunale, pur formalmente competenti. Esso - continua il Sindaco Orlando - deve registrare il coinvolgimento dell'intera Amministrazione e della città, in tutte le sue articolazioni sociali,economiche,culturali,professionali, con attenzione forte alla più complessiva Area metropolitana. Perché questa missione sia possibile e realizzata, ho disposto e proposto una serie di modifiche organizzative e funzionali, che sappiano coniugare partecipazione,professionalità e innovazione'