RAP. Firmato al Convitto Nazionale un protocollo d’intesa per avviare la Raccolta Differenziata all’interno della struttura

Notizie (data pubblicazione 21 Ottobre 2021)
Foto

Questa mattina, presso il Convitto Nazionale “Giovanni Falcone” di Piazza Sett’Angeli a Palermo è stata firmata, tra la RAP e lo stesso Istituto, una convenzione per avviare la Raccolta Differenziata all’interno del Convitto. A siglare l’accordo operativo tra le due istituzioni: l’Amministratore Unico di Rap Girolamo Caruso e il Rettore del Convitto Nazionale Cettina Giannino. Con tale accordo operativo le parti formalizzano i reciproci impegni per l’attuazione della raccolta differenziata presso la scuola, che conta 800 studenti e 150 unità di personale, al fine di incrementare, la raccolta delle frazioni di carta, cartone, vetro, plastica-metallo ed organico (vista la presenza di una mensa scolastica).

A tale scopo sono state già consegnate le attrezzature per un corretto conferimento delle frazioni da differenziare composte da una ventina di bidoni carrellati di colore diverso, aventi capacità di 360 litri, nonché 25 contenitori salva carta.

L’avvio della differenziata, con un calendario dedicato già condiviso con il corpo docente dell’istituto, è previsto lunedì 25 ottobre c.m.

Dopo la richiesta degli alunni che chiedevano la Raccolta Differenziata “ porta a porta” presso la propria struttura, l’Amministratore Unico Caruso d’accordo con il Sindaco non ha voluto lasciare inascoltata la lettera inviata un anno fa all’amministrazione comunale ed alla stessa Azienda, durante il periodo dell’emergenza COVID, dove si chiedevano forti iniziative all’insegna della sostenibilità ambientale.

 “Proseguono gli incontri con il territorio per sensibilizzare i cittadini palermitani ad un corretto conferimento dei rifiuti nel rispetto dell’ambiente e del decoro urbano – spiega l’Amministratore Unico della Rap Girolamo Caruso.  Oggi è la volta dei giovani che sono le culle della popolazione palermitana del domani. La scorsa settimana abbiamo incontrato assieme al presidente della prima Circoscrizione Massimo Castiglia tre dirigenti scolastici (Istituti “Madre Teresa di Calcutta”, Nuccio, Lombardo Radice e Scuola Rita Atria, plesso Turrisi Colonna) per attivarci su attività similari. Tale iniziativa, si inserisce in una più ampia campagna effettuata dalla Società per sensibilizzare tutti, dai singoli cittadini agli Enti pubblici, a sostenere la raccolta differenziata; sono stati già sottoscritti diversi protocolli di intesa non solo con Ospedali e cliniche private ma anche con l’Università, le Forze dell'Ordine (Carabinieri e Polizia di Stato), la Regione, l’ARS, per citarne alcune, non dimenticando che già l’Azienda serve per quanto concerne alcune frazione di RD la maggior parte  dei plessi scolastici anche fuori dall’area porta a porta”.

“Finalmente abbiamo oggi raggiunto un obiettivo - aggiunge il Rettore Cettina Giannino –.  Qualche settimana fa abbiamo inviato un'altra lettera aperta al sindaco dove gli studenti del Convitto chiedono fermamente di porre fine a rifiuti non ritirati come Raccolta Differenziata considerato che la scuola da un anno fa progetti sulla salvaguardia dell’ambiente. È una giornata importante, non più cumuli di rifiuti nei nostri cortili, si fa una differenziata seria. Continueremo a portare avanti progetti di “Plastic free”, di conservazione dell’ambiente. Questo importante accordo siglato oggi ci permette di guardare avanti, non ci aspettavamo che subito dopo un incontro con i funzionari della Rap si potesse già partire con la differenziata, pensavamo di essere stati abbandonati. Ci candidiamo ad essere apripista per il comprensorio, per mettere insieme le scuole del centro storico di Palermo affinché possano vantare di altrettanti servizi da parte della RAP. La differenziata oramai è il futuro. Non possiamo pensare alle grandi rivoluzioni sull’ambiente e insegnare cittadinanza attiva agli studenti se le istituzioni non dimostrano che il dialogo è possibile e le soluzioni sono attuabili partendo dal nostro territorio. Le Istituzioni devono essere tutte impegnate in una battaglia di civiltà. Ringrazio l’Amministratore Caruso, il funzionario Oddo per la sensibilità mostrata ma soprattutto il Sindaco Orlando per il suo intervento e la sua sensibilità”.

In foto: L'Amministratore Girolamo Caruso con il Rettore  del Convitto Nazionale Cettina Giannino. 

X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)